IM, the blog! / Maturità: tracce.

061

Italo Medio, quando si appalesò – era il ‘buongiorno’ del 2010 più o meno, sì, era il periodo immediatamente successivo al naufragio della Regione Lazio (causa un comandante un po’… Schettino) – mai avrebbe pensato dopo l’iniziale consenso social, di ritrovarsi ‘detto’ in un romanzo [Swing! ndr] e di dover ironicamente, sarcasticamente anticipare con pochi interventi su un blog, situazioni a venire o a scavarne altre oltre la retorica e la provincia politica. Ecco che ora, non solo prova a leggere la società, le tendenze, il momento come sempre ha fatto, ma apre le stanze anche ad altri interventi.  Vi invita, pertanto, a leggere l’articolo dell’amico ‘economista’ Max Giorgi.

Intanto, è tempo di esami. Scusate, riprendo…

Maturità: tracce.

L’economia, amico, è una cosa semplice.

Sì, perché mentre uno spread si aggira per l’Europa, colpisce la miriade di commenti e di riflessioni intorno a questioni politiche e sociali. Una sorta di contraerea fai-da-te più o meno avvertita sui temi dell’economia e della finanza internazionale. E locale. Sì, locale, perché hai voglia a farti grande: a quel livello lì – di politica mondiale – conti quel che conti. Sei un borgo di poche case, di poche attrattive, buono per qualche giorno di vacanza o poco più. In provincia di Bilderberg, peraltro. “Sai l’allegria!”.

Il candidato analizzi questa riflessione, la collochi storicamente e tracci un profilo serio del periodo, privo cioè di tutte le informazioni passate attraverso la stampa dell’epoca e delle riflessioni, della retorica che gli intellettuali hanno prodotto.

 

Parametri di una crisi.

Famiglie che non ce la fanno ad arrivare a fine mese.

Disoccupazione giovanile raggiunge il tot %.

Il candidato indichi gli errori concettuali contenuti in queste due affermazioni che determinarono la campagna di disinformazione e la conseguente mancata soluzione della crisi economica in Italia nel 2012. E cioè, si soffermi sull’idea di nucleo sociale minimo di ‘persona’ contrapposto a quello di ‘famiglia’. Inoltre, in virtù del confronto col precedente, autoctono, periodo di crisi del ’92 – cosiddetto di Tangentopoli – illustri come fu possibile far sparire una generazione intera di 20/25 enni, per lo più laureandi e neolaureati, dalla società, dalla politica, dal mondo del lavoro, per non farli più comparire – nemmeno come problema mai risolto – venti anni dopo (ormai 40enni, ma ancora ‘utilizzabili’).

NB. Saranno annullate le prove di coloro che nel proprio elaborato allegheranno testi e/o documenti di pesantezza superiore agli 0.5 MegaEgo (MEgo): intasano la soluzione e occultano il vero problema.

 

Ogni uomo è codice fiscale all’altro.

Con questo concetto intendiamo una semplificazione dell’organizzazione, della fiscalità, del lavoro. Inoltre, lavoratore/Stato fifty/fifty, 50/50. Senza aliquote. Questa la nostra scommessa.

Questo l’incipit di un documento realizzato da un qualsiasi lavoratore italiano all’inizio del Finanzoico. Il candidato spieghi la curiosa assunzione di responsabilità ‘dal basso’ e la relativa acquisizione in termini filosofici e concreti di ‘dignità’ del lavoro. Inoltre, al candidato si chiede se e come è possibile rinvenire in questo testo l’origine di una prima concreta, effettiva e consapevole ‘mobilità sociale’, se è definibile come una deriva positiva di quella che fu definita all’epoca, dai detrattori, antipolitica, se il governo italiano ebbe la forza di opporsi, forte di una presa di posizione così netta della popolazione stessa, all’invasione dell’Esercito Finanziario Internazionale.

Da questo momento avete 9 mesi di tempo per concepire il futuro. E’ vietato l’uso di maniglie ideologiche, è vietata la politica di repertorio, è vietata la fila dietro i ‘grandi vecchi’.

Un consiglio, infine: siate fertili, siate ‘tu’.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s