IM, the blog! / Brevi rivoluzioni 1. Nuove tv, nuovi giornali finalmente

029

YouTube come tv: il repertorio è meno repertorio della contemporaneità. Si dà il caso che in epoca di grandi, stanchi revival che ammiccano a un passato rassicurante (anche un problema, se noto, se già vissuto, può essere una comoda rendita di fronte a una possibile, buona novità che però – in quanto novità, appunto – non sai) e di format ripetuti all’infinito, e nel momento in cui per curiosa congiunzione astrale si trovino in commercio delle tv definite smart dalle quali si possa attingere nel capace serbatoio del web, del canale video più grande di sempre, questo, improvviso, ci appaia tanto più libero e tanto più nuovo di quanto offra la produzione televisiva contemporanea.

Facebook, la storia di un giornalone scelto. Va da sé, sempre parlando di informazione e intrattenimento (tanto per dirla in due parole), che mentre si indaga sulle solitudini, le distrazioni e addirittura i pericoli che il social network più noto del mondo distribuisce generosamente un po’ a tutti, appena-appena stabilendo chi sta di vedetta e chi al timone (cervello, gusto ecc.), è possibile anche sceglierne una funzione logica, a te aderente, per quello che può dare, certo. Ecco dunque che al mattino, dall’infinitamente piccolo – gli amici, gli amici musicisti, gli amici attori, ad esempio – all’infinitamente grande (vabbè… Ma qui si intende un panorama di notizie oltre il locale, oltre il vicino), ti sfogli il tuo portale di notizie grossomodo scelte, ma sicuramente di tuo interesse. Con un sensibile risparmio di carta, di chiacchiere (e talvolta anche di arroganzelle) e di tempo per notizie che non arrivano.

 

 

 

 

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s