Boom! Gli archivi raccontano gli anni 50

BOOM: GLI ARCHIVI RACCONTANO GLI ANNI CINQUANTA

Nuovo ciclo di appuntamenti del SAI, Sistema Archivistico Intercomunale di Acuto, Paliano, Piglio e Serrone. Dopo le precedenti edizioni dedicate all’emigrazione, al baliatico e alla seconda guerra mondiale, quest’anno si osserva da vicino il periodo della ricostruzione e della ripresa nell’Italia degli anni Cinquanta.

Quanto si percepisce in luoghi come questi, per lo più ad economia agraria, lo sviluppo che porterà nel giro di pochi anni al cosiddetto boom? Come cambia la vita delle persone, quanta voglia di ricominciare c’è dopo la tragedia della guerra, quale energia mette in campo la nuova generazione di allora, quella gioventù che in altre parti del mondo verrà definita perfino bruciata?

Ecco, quantomai ‘viva’, in un periodo di crisi come quello attuale, l’analisi di anni di eccezionale difficoltà del nostro recente passato. Tra documenti d’archivio, immagini e ricerche, si tenta di ricostruire una storia locale per notarne i tratti di continuità o discontinuità con la storia di un intero Paese e per coglierne tracce, idee, possibilità da confrontare, magari, con la situazione presente.

INIZIATIVE

8 mostre documentarie (più 4 in occasione del SAI Estate), tre per ogni comune del sistema.

Elaborazione video con foto dei residenti negli anni Cinquanta;

Ricerche e redazione saggi presso i 4 archivi.

SAI ESTATE [pagina FB: https://www.facebook.com/SAIEstate]

Forse il momento più forte di avvicinamento tra il mondo degli archivi e i residenti con la proposta di una colonna sonora. Otto concerti tra musica italiana (produzione SAI[1]) e musica americana.

Nell’ordine:

Italian Jazz Swingers, gruppo prodotto dal SAI, tre concerti ad Acuto, Serrone, Paliano;

Swing Valley Band a Piglio (gruppo che poi ha animato il Capodanno di Roma 2014 presso via Fori Imperiali);

Da Silva Trio a Paliano;

Antonio Sorgentone ad Acuto;

Dj Set Lalla Hop a Piglio, assecondando il rinnovato interesse per il ballo degli anni 50.

Inoltre, fuori ‘giurisdizione’ SAI, ma producendolo in minima percentuale:

Greg & the Frigidaires  a Paliano.

Nel corso della manifestazione son state riallestite, anche in estate, le mostre documentarie per ognuno dei quattro comuni.

GRUPPO DI LAVORO

Progetto a cura di Michele Fianco

Con la collaborazione di Chiara Capomaggi, Emilia Casile, Viviana Minori, Antonello Pacella, Maura Posponi.


[1] Produzione Sai, in questo caso, vuol dire che sul tema degli anni 50 è stato richiesto ad alcuni musicisti di realizzare un concerto ‘a tema’. Nello specifico, canzoni della tradizione italiana. Una sorta di direzione artistica ‘per argomenti’ e non solo la scelta di qualcosa di preesistente.


Progetto sostenuto da Regione Lazio e Provincia di Frosinone.

A Michele Fianco Production

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: