IM, the blog! / A proposito di elezioni 2018: non sarà Roosevelt ma…

Solo io, mi sa, non le vedo così disastrose queste elezioni. Insieme a chi ha votato 5 stelle e Lega, chiaro. Ma per tutt'altri motivi, credo. Con l'entusiasmo, cioè, di chi ha passato un giorno 'senza nulla da dichiarare', ma anche senza ''sto mal di denti che...' La faccio filosofica - anzi, concreta: a destra … Continue reading IM, the blog! / A proposito di elezioni 2018: non sarà Roosevelt ma…

IM, the blog! / A proposito di elezioni 2018: piove anche senza nessun governo

I commenti atomici si genereranno da sé, come è dalla creazione, ma - uno - dimostreranno il loro appoggio stanco a un mondo che non è più, - due - si tradurranno in più facili editoriali di pancia, quella stessa pancia che appena un'ora fa aborrivano e che ora... (la tentazione narcisistica solletica troppo). L'habitat attuale, dunque, … Continue reading IM, the blog! / A proposito di elezioni 2018: piove anche senza nessun governo

IM, the blog! / A proposito di elezioni 2018: a due velocità…

Sempre si sarebbe potuto dire e sempre, forse, si è detto. L'Italia (o il mondo) 'a due velocità' è sempre esistito, è chiaro. Ma come per tutto il repertorio di idee e di concetti al quale ci si riconduce per tornare su strade conosciute dove poterci sentire a nostro agio, il rischio è purtroppo quello di … Continue reading IM, the blog! / A proposito di elezioni 2018: a due velocità…

IM, the blog! / A proposito di elezioni 2018: sigla di un’epoca

In previsione del 4 marzo, una speranza. [...] e il mio ringraziamento particolare va a chi ha studiato giurisprudenza, agli avvocati, per aver dato la possibilità di comprendere che la difesa e il cavillo sarebbero stati il nostro unico orizzonte futuro; a chi ha studiato economia, per aver fatto capire che si poteva restar bambini, aver … Continue reading IM, the blog! / A proposito di elezioni 2018: sigla di un’epoca

IM, the blog! / Tombola della crisi: 48, le elezioni

Succedeva che tuo padre aprisse una ferramenta, magari in un paese - facciamo - di 1.056 abitanti, che in pochi anni l'attività crescesse, diventasse un punto di riferimento della zona, e che tu - poca voglia di studiare - cominciassi a lavorare lì, alla cassa (meglio!), un poco svogliato e soprattutto poco interessato a distinguere … Continue reading IM, the blog! / Tombola della crisi: 48, le elezioni